Aida Muluneh

Nata in Etiopia nel 1974, Aida lasciò il paese in giovane età passando un'infanzia itinerante tra lo Yemen e l'Inghilterra. Nel 2000 si è laureata in comunicazione presso l'Università Howard di Washington DC. Dopo la laurea, ha lavorato come fotoreporter presso il Washington Post, tuttavia il suo lavoro può essere trovato in diverse pubblicazioni internazionali.

 

 Come artista  ha esposto i suoi lavori in Sudafrica, Mali, Senegal, Egitto, Canada, Stati Uniti d'America, Francia, Germania, Inghilterra, Cina. Una raccolta delle sue immagini si trova nella collezione permanente presso il Museo Nazionale di Arte Africana dello Smithsonian, il Museo Hood e il Museo di Arte Biblica nello Stato Unito. Vince il Premio dell'Unione Europea negli Africaines de la Photographie, a Bamako, in Mali. E l'Evil CRAF International Award of Photography di Spilimbergo, Italia, nel 2010.

 

Come una dei principali esperti della fotografia dall'Africa, è stata membro della giuria in diversi concorsi fotografici, in particolare il Sony World Photography Awards 2017 e il World Press Photo Contest 2017. Ha inoltre partecipato a vari talk sulla fotografia in eventi come come vertice culturale dell'Unione Africana, Art Basel e Tedx / Johannesburg. 

Aida è il fondatore e direttore dell'Adis Foto Fest (AFF), il primo festival internazionale di fotografia in Africa orientale ospitato dal 2010 nella città di Addis Abeba. 

le sue opere sono esposte al moma di New york

Kyo Noir all right reserved