Amani Bodo

Amani Bodo è il figlio più giovane del compianto Pierre Bodo (1953-2015), che fu uno dei maggiori rappresentanti della pittura popolare congolese. Amani Bodo è un artista autodidatta e già all'età di 21 anni le sue opere sono entrate nella  famosa collezione di arte contemporanea africana di Jean Pigozzi.
 I suoi dipinti figurativi e simbolici si ispirano soprattutto al surrealismo ed alla  nuova pittura popolare Congolese corrente artistica della quale è uno dei  maggior rappresentanti insieme a JP Mika. Infatti nei suoi dipinti la politica e la società sono argomenti  ricorrenti sapientemente manipolati con  sarcasmo e  ironia un messaggio visibile e comprensibile a tutti che racchiude il cuore della suo pensiero anticonformista.
Molto spesso si autorappresenta in un mondo surreale  dove lui è    a contatto con il suo inconscio ed il suo ego alle prese con  gli interrogativi  tipici di un animo impaurito e turbato dalla precarietà esistenziale la sua  tecnica potrebbe essere accostata  all’iperrealismo ma l’uso di colori accesi e l’impiego di una particolare tecnica di dripping da lui inventata rendono  le sue opere autentiche  e non collocabili in una particolare corrente artistica.
Pittore tecnicamente molto dotato negli ultimi anni sta avendo un crescente successo e interesse internazionale

Kyo Noir all right reserved