Armand Boua

Armand Boua si occupa della condizione umana, come risposta alla disumanità che vede nel mondo che lo circonda. Le sue opere più recenti, raffigurano  bambini dimenticati, ai margini di una  società incapace di accogliere le istanze primarie di sopravvivenza, una generazione perduta che non manca di sorridere e sperare, bambini inermi testimoni della violenza che continua a caratterizzare le lotte politiche dell'Africa occidentale. La tecnica che utilizza é frutto di una sperimentazione molto complessa ed elaborata la sottrazione  del colore e della materia in vari processi si collega direttamente alla poetica della sua narrazione artistica.
Lavorando ad Abidjan, la capitale economica al crocevia di urbanizzazione e industrializzazione, Boua sperimenta il paesaggio ivoriano con una maggiore sensibilità. Le sue osservazioni di bambini sono tratti in gran parte da scene di strada in cui le migrazioni urbane creano intrecci etnici, linguistici, culturali e sociali che sono venuti ad arricchire e problematizzare la regione africana.

 

Kyo Noir all right reserved