Cheri cherin

Chéri Cherin, pseudonimo di Joseph Kinkonda (Kinshasa, 16 gennaio 1955), è un pittore della Rep. Dem. del Congo.

Si forma all'Accademia delle Belle Arti di Kinshasa, dove studia la storia dell'arte occidentale ed i suoi più grandi artisti del passato. In questo periodo realizza svariati murales e manifesti per le vie della sua città natale, che rappresentano le sue prime espressioni artistiche . Si diploma nel 1978, e comincia a sentire la necessità di distaccarsi dall'ambito accademico, di creare un tipo di arte più vicino al contesto culturale e sociale in cui è inserito, di creare un nuovo stile artistico, capace di rinnovarsi, evolvesi ed arricchirsi di volta in volta. Chéri cherin è uno dei promotori del movimento dell'Arte Popolare di Kinshasa (di cui oggi è uno dei maggiori esponenti), che nasce con la volontà di rappresentare un ponte tra arte, società e persone comuni e si fa carico di mostrare e rendere note, tramite uno stile chiaro ed immediato, tematiche di notevole importanza come la storia politica, la religione e gli stili di vita odierni. I loro quadri trattano in maniera specifica di povertà, fame, malattie, AIDS, costumi popolari, ingiustizia, differenze sociali, incidenza dei media, cronaca nera .

Kyo Noir all right reserved